L'articolo 5, comma 3-bis, del decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175, introdotto dall'articolo 1, comma 949, del 28 dicembre 2015, n. 208 (Legge di stabilità per il 2016), stabilisce che l'Agenzia delle Entrate può effettuare controlli preventivi sui dati delle dichiarazioni, in via automatizzata o mediante verifica della documentazione giustificativa, entro quattro mesi dal termine previsto per la trasmissione della dichiarazione, ovvero dalla data della trasmissione, se questa è successiva a detto termine.
L'Agenzia delle Entrate svolge la predetta attività effettuando i controlli preventivi prima di mettere a disposizione del sostituto d'imposta il risultato contabile (Modello 730-4).
I criteri per l'individuazione degli elementi di incoerenza delle dichiarazioni dei redditi modello 730 2021 sono stati stabiliti con apposito provvedimento n. 125708 del 24 maggio 2021 dell'Agenzia delle Entrate.

In allegato il fax simile della comunicazione che il contribuente riceverà dal caf che ha elaborato il 730.

Contenuti multimediali allegati a questa pagina
controllopreventivo20210804115704999_040821115704

CAF CONFUNISCO S.R.L.

Via Pappacena 22 - 70124 Bari

C.F. e P.IVA 08344860724

Copyright © 2021 Caf ConfUnisco s.r.l. - Via Pappacena 22 - 70124 Bari
Designed & Powered by  Sesamo Software